28

Giu
2016

Tour in Marocco durante il Ramadan: il Chebakia

Posted By : Maggy/ 43 0

Se state facendo un tour in Marocco durante il Ramadan non dimenticatevi di assaggiare il tipico dolce del periodo: il Chebakia, un dolce servito anche nelle occasioni speciali.

E’ un biscotto di sesamo, con pasta fritta e poi immersa nel miele caldo aromatizzato con acqua di fiori d’arancio.

Ecco la ricetta tradizionale.

Ingredienti:
– 500 gr di farina
– 100 gr di “farina” di mandorle
– Sesamo (100 gr per l’impasto e 50 gr da cospargere sopra)
– 20 gr semi d’anice
– 1/2 cucchiaino di gomma arabica frullato con pochissimo zucchero
– 2 cucchiai di cannella in polvere
– una dose di zafferano puro diluito in poca acqua di fiori d’arancio
– 1 presa di sale
– 1/2 bicchiere d’olio
– 1/2 bicchiere di burro fuso
– 1/2 cucchiaio di lievito di birra
– acqua di fiori d’arancio quanto basta per impastare

In una piccola ciotola, mescolare 1/2 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio con un pizzico di zafferano. Lasciare riposare per qualche minuto prima di utilizzarla.
In un’altra piccola ciotola, mescolare ½ cucchiaio di lievito secco, ½ cucchiaino di zucchero e un po ‘di acqua tiepida. Lasciare riposare per qualche minuto prima di utilizzarla.

I semi di sesamo devono essere tostati in una padella per 10 a 15 minuti, quindi lasciarli raffreddare prima di procedere con la preparazione della pasta.

Quindi in una grande ciotola, mescolare la farina, i semi di sesamo, l’anice e ½ cucchiaino di cannella in polvere, e, infine, ½ cucchiaino di lievito in polvere mescolato con un pizzico di sale. Aggiungere 1 ½ cucchiaio di olio d’oliva, 1 ½ cucchiaio di olio vegetale e 1 cucchiaio di burro fuso. Continuare a mescolare fino a quando tutti gli ingredienti siano ben uniti.
Aggiungere ½ cucchiaino di aceto bianco, l’acqua di fiori d’arancio con lo zafferano, il lievito e 1 tuorlo d’uovo, ½ tazza di acqua tiepida, a poco a poco, mescolando tutti gli ingredienti con la mano.

Formate quattro pagnotte e mettetele a riposo in un sacchetto per circa 15 minuti.

Trascorsi i 15 minuti, infarinate il piano di lavoro, prendete una delle porzioni e stendetela.
Utilizzare un tagliapasta per tagliare la pasta in rettangoli di circa le dimensioni del palmo della mano, come da immagini. La preparazione originaria marocchina è manualmente alquanto complessa.

Per facilitare l’operazione si possono tagliare dei rettangoli e arrotolarli su se stessi.

Coprire i vassoi di pasta con un asciugamano piegato fino al momento di friggere.

Passiamo quindi alla friggitura:

in una grande padella far bollirre l’olio di girasoli a fuoco medio. Allo stesso tempo, portare il miele quasi ad ebollizione in una pentola di grandi dimensioni.

Quando il miele sarà schiumoso (ma non bolle), aggiungete l’acqua di fiori d’arancio al miele e spegnere il fuoco.

Quando l’olio è caldo, cuocere la chebakia in gruppi. Regolare il calore necessario per friggere lentamente ogni gruppo di chebakia fino a raggiungere un colore marrone medio. Generalmente sono necessar circa 10 minuti se l’olio è la giusta temperatura. Attenzione: se l’olio è troppo caldo, il colore della chebakia cambia velocemente, ma l’interno non sarà cotto nel modo giusto.

Una volta cotte utilizzare un mestolo forato e trasferirli dall’olio direttamente al miele caldo.

Una volta immersi nel miele, lasciateli a bagno per circa 7 minuti. Nel frattempo, potete iniziare a friggere un altro gruppo.

Rimuoverli dal miele con uno scolapasta. Delicatamente trasferire i biscotti in un grande piatto o vassoio e cospargeteli con i semi di sesamo.
Qualora il miele si raffreddi è sufficiente riscaldare brevemente a fuoco medio-basso.

Una volta raffreddati gustarli con il caffè o il tè alla menta.

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.